Esenzioni e riduzioni

Dal 2015 il Comune di Roma ha previsto l'abrogazione del Quoziente Roma e della relativa autocertificazione, per cui il cittadino che intende richiedere al Comune l'esenzione dal pagamento della tassa rifiuti, può farlo solo se in presenza di alcuni requisiti.

L'esenzione si applica nel caso in cui il valore dell'ISEE del nucleo familiare, non risulti superiore a 6.500,00 euro. Per fruire dell'esenzione è necessario, inoltre, che il richiedente non abbia debiti concernenti la tariffa rifiuti maturati alla data del 31 dicembre dell'anno precedente a quello per cui si richiede l'esenzione.

Coloro che devono presentare la richiesta di esenzione TARI 2015 possono inoltrare la domanda on line entro il 31 dicembre 2015, fermo restando l’avvio della procedura per il rilascio della DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica). In alternativa la domanda potrà essere presentata gratuitamente presso i CAF autorizzati, AMA o Roma Capitale L'agevolazione ha effetto per il solo anno per il quale è stata presentata la relativa richiesta. Accettata l’esenzione, il cittadino dovrà richiederne il rinnovo ogni anno, entro la scadenza del 31 dicembre.

 

Attenzione: La richiesta ha effetto per il solo anno in corso e dovrà essere rinnovata tutti gli anni.

Le riduzioni  ed esenzioni Tari 2015 Roma società e uffici stabilite come da regolamento Tari sono:
Riduzione del 50% quota variabile Tari per tutti i locali e per le aree scoperte ad uso stagionale o in modo non continuativo. Se l'occupazione è meno di 105 giorni in tutto l'anno solare ma non più di 2 giorni a settimana, la riduzione Tari quota variabile aumenta fino al 60%. 

Riduzione del  50% Tari su quota fissa della tariffa per distanza cassonetto. 
Riduzione tari di un dodicesimo per ogni interruzione del servizio di raccolta.
Attenzione: dal calcolo tariffe Tari Roma per locali e uffici, sono esclusi i rifiuti speciali il cui smaltimento è totalmente a carico delle aziende che li producono. Le aziende possono comunque inviare alla società AMA uno specifico modulo di comunicazione di iscrizione / variazione / cessazione di eventuali superfici non soggette a tariffa allegando il contratto di smaltimento rifiuti speciali e la planimetria dei locali. 

Rifiuti speciali
Sono esenti dal pagamento della tariffa i locali o le aree scoperte in cui si producono esclusivamente rifiuti speciali   il cui smaltimento è a totale carico di chi li produce. Per ottenere l’esenzione è necessario inviare alla società AMA uno specifico modulo di comunicazione di iscrizione / variazione / cessazione con indicazione delle superfici non soggette a tariffa, allegando il contratto di smaltimento rifiuti speciali e la planimetria dei locali. 

Per i locali o aree scoperte in cui sono prodotti sia rifiuti speciali che ordinari, è prevista invece una riduzione della superficie imponibile nella misura del 30% per le attività appartenenti alle categorie specifiche individuate dal Regolamento Tari vigente (art. 8 punto 4  Delibera n. 12 del 20/3/2015)

Compostaggio domestico 
Le utenze domestiche residenti con un giardino a verde di almeno 25 metri quadrati possono svolgere l’attività di compostaggio domestico, consistente nella gestione in proprio, attraverso un apposito contenitore, della frazione organica dei rifiuti solidi urbani prodotti dalle famiglie. Per attivare la pratica del compostaggio deve essere presentata dal 1 ottobre al 30 novembre la domanda all’AMA.

La riduzione è pari al 30% della parte variabile della Tariffa e viene riconosciuta nella prima bolletta successiva all’anno in cui si è praticato il compostaggio.

Per mantenere il diritto alla riduzione del 30% della parte variabile, gli utenti devono presentare all’AMA, ogni anno dal 1° al 31 gennaio, l’autocertificazione attestante l’avvenuto compostaggio effettuato nell’anno precedente. 

Il modulo per la richiesta della pratica di compostaggio può essere inviato via fax ai numeri 06.51693910, oppure per posta ad AMA Spa Ufficio Tariffa - Utenze Abitative Via Mosca, 9 - 00142 Roma o consegnato agli sportelli AMA di Via Capo d'Africa 23/B o ad Ostia, Via Giovanni Amenduni s.n.c..

Riduzione per attività stagionale
Per le utenze non domestiche è prevista una riduzione del 50% della quota variabile della tariffa per tutti quei locali, diversi dalle abitazioni ed aree scoperte, destinati ad uso stagionale o ad uso non continuativo in base ad apposita autorizzazione. 

Nei casi in cui l’occupazione sia inferiore ai 105 giorni nell’arco solare e comunque autorizzata per un periodo non superiore ai due giorni nell’arco della settimana, la riduzione è pari al 60% della parte variabile della tariffa.
Per beneficiare di tali riduzioni occorre presentare l’apposito modulo da inviare ad AMA allegando fotocopia di un documento d’identità e l’autorizzazione rilasciata dalle autorità competenti per l’esercizio delle attività.

Ulteriori dettagli si possono trovare sul sito di AMA

Agevolazione per le scuole
Ai sensi dell’art 17 del Regolamento per la disciplina della tassa sui rifiuti, approvato con Del. A.C. n. 12 del 20 marzo 2015, è stata introdotta un’agevolazione per le scuole di ogni ordine e grado, nonché per gli asili nido privati o convenzionati con Roma Capitale, escluse le istituzioni scolastiche statali.

Tale agevolazione, si applica anche alle scuole private e paritarie inserite in strutture che compiono altra opera, come esempio gli istituti religiosi, limitatamente alla superficie dedicata alle attività didattiche.
L’agevolazione è articolata secondo differenti livelli, sulla base del corrispettivo medio annuo ad alunno percepito dalla scuola. A tal fine potete consultare la tabella e le informazioni riportate nel sito dell' AMA.