NEWS

 

angle-left null Scadenze fiscali: 16 dicembre 2021 saldo IMU

 

Il 16 dicembre scade la seconda rata dell’imposta. Il calcolo della seconda rata dell’IMU dovrà essere effettuato tenuto conto delle aliquote 2021 approvate con la deliberazione dell’Assemblea Capitolina n. 112 dell’11 settembre 2020.

Chi sono i soggetti chiamati alla cassa per il versamento dell’IMU entro la scadenza del 16 dicembre 2021?
Non si segnalano novità sul presupposto IMU: il versamento è dovuto dai soggetti che possiedono fabbricati, esclusa l’abitazione principale (salvo che si tratti di un’unità abitativa classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9), aree fabbricabili e terreni agricoli.

Ai fini del versamento bisogna tener conto di esenzioni e riduzioni e, ad ultimo, si ricorda che l’IMU 2021 non è dovuta dalle persone fisiche proprietarie di immobili interessati dal blocco degli sfratti.

Sono inoltre confermate le agevolazioni sul calcolo dell’imposta tra cui quella prevista in caso di comodato d’uso gratuito o affitto a canone concordato.

Per tutte le altre informazioni riguardanti esenzioni, agevolazioni e esenzioni per emergenza epidemiologica, cliccate qui.

 

 

Fonti: Comune di Roma 
           Informazione Fiscale

 

La Redazione