ALIENAZIONE ERP

 

Ai sensi della normativa vigente l’Amministrazione capitolina può disporre la dismissione del 30% del patrimonio indisponibile di edilizia residenziale pubblica destinata all’assistenza alloggiativa, elaborando un piano di vendita da sottoporre all’approvazione della Regione.

Nell’ambito della procedura relativa al riscatto degli immobili assegnati, Æqua Roma  interviene con tutte le verifiche necessarie per attestare la correttezza e la regolarità della posizione contabile dell’utente.

Nel caso in cui emergano difformità, Aequa Roma provvede a comunicare gli esiti al Dipartimento Patrimonio e Politiche Abitative, Ufficio Alienazioni ERP – Contratti.

Il Dipartimento segnala il risultato delle attività svolte all’assegnatario interessato all’acquisto/riscatto dell’immobile e lo invita a recarsi presso gli sportelli al Pubblico di Æqua Roma per ottenere tutte le informazioni utili e per risolvere nel dettaglio le anomalie emerse in istruttoria. 

Nel periodo successivo alla vendita (previamente registrata in inventario dal Dipartimento Patrimonio e Politiche abitative), Æqua Roma provvede ad aggiornare il tipo di rapporto intercorrente tra Roma Capitale e il nuovo proprietario effettuando:

  • chiusura rapporto

  • avvio bollettazione dei soli oneri accessori, se dovuti

  • emissione rate (in caso di finanziamento).

 

Ogni altra attività nell’ambito delle Alienazioni del Patrimonio di Edilizia residenziale Pubblica di immobili di proprietà capitolina rimane di competenza dell’Ufficio Dipartimentale preposto e dei soggetti da esso incaricati.