Chi paga la tariffa


La Tariffa Rifiuti è dovuta da chi a qualsiasi titolo possieda, occupi o detenga un immobile nel Comune di Roma, ivi compresi quelli relativi allo Stato ed Enti pubblici, a Rappresentanze diplomatiche o sedi o uffici di Stati esteri o Organizzazioni internazionali.

Si considerano soggetti alla Ta.Ri locali, nonché le aree scoperte, suscettibili di produrre rifiuti urbani e di attivare utenze ai servizi di rete. La superficie tassabile corrisponde a quella calpestabile, ed è arrotondata al metro quadrato.

La Tariffa Rifiuti per Uffici e Società è dovuta da chi a qualsiasi titolo possieda, occupi o conduca un locale o area scoperta destinati ad attività commerciali ed impresa nel Comune di Roma.



IN EVIDENZA

Per i locali destinati ad attività ricettive di tipo affittacamere, Bed and Breakfast e case ed appartamenti per vacanze gestite in forma non imprenditoriale (ai sensi del Regolamento della Regione Lazio 16 giugno 2017, n.14) ai fini della determinazione della tariffa, si considera un numero di occupanti pari alla somma del numero dei componenti il nucleo familiare come risultante dall’Anagrafe del Comune e del numero massimo di posti letto autorizzato.

Riferimenti normativi:

Delibera n. 33 dell’Assemblea Capitolina del 30 marzo 2018 (pdf)


Stampa bollettino